MAGIVAL VALVES

Condizioni generali di acquisto

  1. Principi Generali
    Le presenti Condizioni Generali di Acquisto, se non concordemente derogate espressamente per iscritto, sono da ritenersi parte integrante ed essenziale dell’ordine o del contratto e si intendono valide per qualsiasi ordine inviato dall’Acquirente al Fornitore o per qualsiasi contratto sottoscritto sia in Italia che all’estero.
    Le presenti Condizioni Generali annullano e sostituiscono qualsiasi precedente accordo e/o corrispondenza in merito all’oggetto, ivi incluse eventuali condizioni generali di vendita del Fornitore, considerate singolarmente o nel loro complesso, e prevalgono, salvo diverso accordo  scritto, su qualsiasi condizione o clausola limitativa o modificativa, diversa o ulteriore, dal Fornitore nella propria conferma d’ordine, nelle fatture o nella corrispondenza.
    Eventuali modifiche o deroghe, anche successive all’ordine/contratto, saranno da ritenersi valide solo se espressamente confermate per iscritto dall’Acquirente.
  2. Ordini e modifiche
    Le presenti Condizioni Generali si intendono integralmente accettate dal Fornitore contestualmente all’accettazione dell’ordine anche in  mancanza di sottoscrizione da parte del Fornitore.
    L’esecuzione della fornitura da parte del Fornitore si intenderà in ogni caso come accettazione tacita delle presenti Condizioni e di quelle specifiche espresse nell’ordine.
    In caso di controproposta da parte del Fornitore la stessa avrà valore soltanto se espressamente accettata ex art. 1326 c.c. dall’Acquirente.
    L’Acquirente si riserva di apportare qualsiasi variazione all’ordine mediante emissione di una “variante d’ordine” contenente la proposta di variazione e la sua decorrenza. Salvo diversi accordi, essa si intenderà accettata dal Fornitore salvo che questi non manifesti per iscritto all’Acquirente, entro 4 (quattro) giorni lavorativi dall’invio, la propria indisponibilità a fornire alle nuove condizioni proposte.
  3. Prezzi
    I Prezzi sono indicati nell’ordine o contratto e, salvo quanto diversamente ivi indicato, s’intendono sempre al listino in vigore al momento dell’emissione dell’ordine o stipula del contratto. I prezzi fissati nell’ordine/contratto si intendono al netto dell’I.V.A. e sono fissi ed invariabili e quindi non sono suscettibili di aumento per qualsiasi titolo o ragione. Eventuali variazioni ai listini in vigore dovranno essere preventivamente concordate con l’Acquirente. I prezzi, salvo quanto diversamente indicato nell’ordine/contratto, si intendono comprensivi di tutti i costi, imposte, tasse ed assicurazioni, oneri doganali, spese di imballo, e contributi obbligatori di legge.
  4. Termini di consegna della fornitura
    I termini di consegna saranno indicati nell’ordine/contratto.
    La fornitura dovrà essere consegnata nel luogo, tempi, quantità e condizioni indicate nell’ordine/contratto.
    I termini di consegna si intendono inderogabili ed essenziali. Eventuali deroghe, anche per perfezionamenti e modifiche tecniche, dovranno essere espressamente concordate per iscritto.
  5. Ritardata consegna
    In caso di ritardo nella consegna della fornitura o nell’esecuzione dell’ordine non dovuto a circostanze di forza maggiore, l’Acquirente avrà diritto di applicare una penale per ritardo pari, salvo diversa misura pattuita nell’ordine/contratto, all’1% del prezzo della fornitura non consegnata o del servizio non eseguito per ogni giorno di ritardo.
    Il fornitore dichiara sin da ora di ritenere congrua la penale e rinuncia a ogni contestazione in ordine all’entità della stessa. L’Acquirente avrà facoltà di applicare la penale mediante compensazione sul residuo del prezzo scaduto o in scadenza. Resta salvo il diritto al risarcimento dei maggiori danni nonché il diritto dell’Acquirente di risolvere l’ordine/contratto mediante comunicazione scritta in caso di ritardo superiore a 7 (sette) giorni.
  6. Trasporto della fornitura – Rischi e Trasferimento
    Nel caso in cui il trasposto sia curato dal Fornitore, i relativi rischi sono a suo carico.
  7. Documentazione
    Il materiale oggetto dell’ordine dovrà essere fornito completo di tutta la documentazione tecnica d’uso e delle schede tecniche, richieste dalla normativa vigente o nell’ordine/contratto. Tale documentazione sarà parte integrante della fornitura. Qualora la documentazione inviata risultasse incompleta e/o non conforme all’ordine/contratto o alle normative, anche tecniche, vigenti ed applicabili, il pagamento delle fatture, anche delle forniture successive, potrà essere sospeso fino al regolare ricevimento della completa, corretta e idonea documentazione.
  8. Garanzia
    Il Fornitore garantisce che la fornitura è conforme alle caratteristiche e specifiche tecniche convenute o richiamate nell’ordine/contratto, è idonea all’uso, libera da vincoli e che i materiali impiegati sono esenti da vizi o difetti, anche occulti, e che le lavorazioni sono state effettuate a  perfetta regola d’arte.
    In espressa deroga all’art. 1495 c.c. la denuncia del vizio dovrà essere effettuata dall’Acquirente entro 30 (trenta) gg. dalla data di consegna per i vizi “riconoscibili” o dalla data della scoperta per i “vizi occulti”. Le denunce scritte di non conformità si intenderanno accettate dal Fornitore ove non siano contestate entro i 5 (cinque) gg. successivi al ricevimento. Fatto salvo ogni altro diritto spettante per legge o contratto all’Acquirente, il Fornitore dovrà provvedere, entro un termine ragionevole richiesto dall’Acquirente, a riparare e/o sostituire, a proprie spese ed oneri, il bene difettoso. Sono inclusi nella garanzia il costo della manodopera, i trasporti e gli imballaggi. In difetto di pronto intervento del Fornitore, l’Acquirente avrà facoltà, a sua discrezione, di: a) accettare la fornitura con congrua riduzione del prezzo; b) provvedere alla riparazione direttamente o a mezzo terzi con addebito delle relative spese al Fornitore. In caso di sostituzioni o riparazioni il termine di garanzia avrà decorrenza dalla data delle stesse; c) risolvere il contratto.
    Il Fornitore – Produttore è responsabile dei danni (morte, lesioni personali) cagionati a persone fisiche da difetti del prodotto.
    Fornitore sarà obbligato a manlevare e tenere indenne l’Acquirente per ogni danno, costo, o richiesta, derivanti o conseguenti a vizi e difetti della fornitura.
  9. Forza maggiore
    Sono considerate cause di forza maggiore gli eventi e le circostanze imprevedibili che sfuggono al ragionevole controllo della parte colpita ed il cui verificarsi sia per essa inevitabile ed imprevedibile e che hanno come effetto di impedire alla parte colpita di adempiere ad una parte o a tutte le obbligazioni contrattuali. Sono cause di forza maggiore, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, le seguenti: terremoto, cicloni, inondazioni, incendio od altre calamità naturali, oppure epidemie, guerre, rivoluzione, colpi di Stato, sommosse, disordini e altre ostilità belliche, invasioni, atti di terrorismo, sabotaggio/pirateria, espropriazione, confisca, embargo o distruzioni ordinate da autorità governative civili o militari, divieti ed atti di autorità governative o enti pubblici, sia legali che illegali, scioperi nazionali e serrate. In nessun caso saranno considerati causa di forza maggiore i ritardi o scioperi dei subfornitori. In caso di ritardo per causa di forza maggiore superiore a 15 (quindici) giorni resta salva la facoltà dell’Acquirente di annullare l’ordine mediante comunicazione scritta con effetto immediato sulle consegne. Se l’impedimento risultante dalla forza maggiore impedisce alla Parte di eseguire la prestazione per un periodo superiore a 90 (novanta) giorni, ciascuna parte potrà dichiarare la risoluzione dell’ordine/contratto con effetto immediato, mediante comunicazione scritta all’altra Parte.
  10. Pagamenti
    In caso di denuncia di difetti o vizi o comunque di non puntuale ed esatto adempimento da parte del Fornitore, i termini di pagamento saranno sospesi e riprenderanno a decorrere dal momento in cui il vizio o il difetto sia stato eliminato. La sospensione o il ritardo dei pagamenti non legittima, ad alcun titolo, la sospensione delle prestazioni del Fornitore. Il pagamento non costituisce accettazione, anche parziale, della fornitura o del servizio. L’Acquirente avrà diritto di compensare le somme in pagamento con qualsiasi somma, anche a titolo di danni, dovuta dal fornitore all’Acquirente.
  11. Divieto di cessione del contratto
    È fatto espresso divieto al Fornitore di trasferire o cedere a terzi, in tutto o in parte, gli ordini/contratti o i relativi diritti/obbligazioni senza  previa espressa autorizzazione scritta dell’Acquirente. In caso di eventuali violazioni l’Acquirente avrà facoltà di sospendere i pagamenti ex art. 1460 cc. In caso di subcontratto autorizzato dall’Acquirente resta salva la piena responsabilità diretta del Fornitore verso l’Acquirente.
  12. Revoca ordine e Recesso
    L’Acquirente ha facoltà, a sua discrezione, di revocare l’ordine in qualsiasi momento fino al ricevimento della notizia dell’accettazione comunicata da parte del Fornitore, via e-mail o Pec.
    L’Acquirente si riserva la facoltà, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1373 Codice civile, di recedere dall’ordine di acquisto in ogni momento a mezzo Raccomandata A.R. o Pec con un preavviso di almeno 15 (quindici) giorni rispetto alla data di consegna pattuita. In tal caso l’Acquirente riconoscerà al Fornitore, a fronte della consegna della Fornitura o di quella parte realizzata alla data del recesso, un importo pari al valore della prestazione eseguita.
  13. Clausola risolutiva espressa
    L’Acquirente avrà facoltà di risolvere con effetto immediato, ex art. 1456 c.c., il contratto/ordine mediante semplice comunicazione scritta (anche via email) in caso di: a) violazione da parte del Fornitore della clausola di riservatezza e non concorrenza; b) ritardo del Fornitore nella consegna della fornitura eccedente i 7 (sette) giorni; c) deterioramento delle condizioni patrimoniali /finanziarie del Fornitore tali da compromettere la regolare fornitura; d) frode o grave negligenza nello svolgimento della fornitura tali da danneggiare l’immagine o gli interessi aziendali dell’Acquirente; e) procedimenti giudiziari a carico del Fornitore tali da compromettere o danneggiare la sua immagine e reputazione o l’immagine e la reputazione dell’Acquirente; f) liquidazione, cessazione di attività o stato di insolvenza del Fornitore, o assoggettamento ad una procedura concorsuale di qualsiasi genere (ivi inclusi accordi di ristrutturazione del debito o accordi con i creditori).
  14. Proprietà industriale del Fornitore
    Il Fornitore garantisce che la fabbricazione, l’uso e la commercializzazione della fornitura/prodotti forniti, loro accessori e componenti non comportano contraffazione di diritti di privativa industriale o intellettuale di terzi. A tal fine il Fornitore manleva espressamente l’Acquirente ed i suoi clienti da qualunque richiesta o azione di rivalsa di terzi per violazione di brevetti, privative, marchi, diritti d’autore ed altri similari diritti a tutela del Know-How o di segreti industriali, garantendo la liceità dell’uso e del commercio delle merci oggetto dell’ordine/contratto, in Italia ed all’Estero, ed assumendo tutti gli oneri (nessuno escluso) per la pronta definizione della pretesa del terzo ed a compensazione di eventuali i danni cagionati all’Acquirente.
  15. Obbligo di riservatezza
    Il Fornitore si impegna a mantenere l’assoluta riservatezza e segretezza ogni sorta di informazione orale o scritta, tecnica o commerciale, che venga fornita sia direttamente che indirettamente dall’Acquirente in relazione all’oggetto del contratto o dell’ordine.
  16. Legge applicabile e Foro Competente
    Le presenti Condizioni Generali di Acquisto nonché i singoli contratti di acquisto della fornitura anche se internazionali, sono regolati, salvo diverso accordo fra le parti, dalla legge italiana. Per qualsiasi controversia insorgente fra l’Acquirente e il Fornitore, sia relativamente alla validità, esecuzione, risoluzione e interpretazione delle presenti Condizioni Generali di Contratto, sia in relazione alla validità, interpretazione, esecuzione, esecuzione, risoluzione dei singoli contratti di acquisto della fornitura, sarà competente in via esclusiva e non derogabile ai sensi dell’art.28 Codice di procedura civile il Tribunale di Busto Arsizio.
  17. Disposizioni finali
    L’invalidità in tutto o in parte di singole disposizioni delle presenti CGV non inficia la validità delle restanti previsioni.
  18. Clausola di salvaguardia
    Le presenti Condizioni Generali sono state espressamente richiamate dall’Acquirente e negoziate nel corso delle trattative con Fornitore e il Fornitore ha aderito alle presenti ha aderito alle presenti Condizioni anche attraverso l’accettazione dell’ordine dell’Acquirente, non trovandosi pertanto applicazione gli art. 1341 cc.